Come scrivere contenuti per il web che convertono? 3 consigli.

Gli utenti non leggono e se lo fanno, lo fanno per poco. Come scrivere un testo per una pagina web che converte? Come far sì che gli utenti arrivino fino in fondo alla pagina e compiano quell’azione?

Tutte le pagine che vuoi creare per il tuo sito web devono avere uno scopo preciso. Nessuna esclusa, anche quella che ritieni la più insignificante ha una sua importanza, se hai pensato di inserirla nel sito web.
La prima valutazione da fare è quindi questa.

Qual è lo scopo della pagina web?

Condivisione sui Social? Compilare il form di contatto? Acquistare un prodotto? Scaricare un .pdf? Trova questo scopo e tienilo ben presente, perché ti servirà per strutture il contenuto.

Affinché questo scopo venga realizzato, è opportuno che combaci con l’intenzione dell’utente che approda sulla tua pagina e che, quindi, il contenuto soddisfi le sue aspettative.

Ricorda, l’attenzione degli utenti è molto labile. Basta un nulla per perderla e vanificare il tutto. Per questo motivo devi riconsiderare la tua pagina web, il testo che hai scritto e chiederti se stai centrando il punto. Immedesimati nell’utente e chiediti se ciò che stai leggendo non solo persuade, ma accompagna l’utente fino alla Call to action.

Solo in questo modo puoi massimizzare le conversioni della tua pagina.

Come scrivere quindi un contenuto che converte?

1. Evita frasi inutili, parole vuote. Vai dritto al punto

Frasi lunghe prive di significato, scritte solo per allungare il brodo, sono utili solo a far perdere l’attenzione dell’utente.
Ricorda che non stai scrivendo un romanzo, un futuro best-seller. Evita quindi giri di parole, figure retoriche troppo complesse, aggettivi troppo ricercati.

Scrivi semplice, diretto, preciso.

Per facilitare l’utente, specifica fin da subito qual è la tua intenzione. Nel primo paragrafo del tuo testo, esponi in breve ciò che l’utente trova nelle righe successive.
Evita di far perdere troppo tempo al lettore, perché il suo tempo è oro e tu, con la tua pagina web, gliene stai chiedendo in prestito un po’. Vedi quindi di ottimizzarlo e sfruttare ogni istante.

Evita che il lettore faccia il tuo lavoro. Non è lui che deve capire qual è l’obiettivo da compiere. Sei tu che devi indicarglielo.

Frasi brevi, concise e dirette sono la tua arma principale.

2. Scrivi solo per un obiettivo preciso

È un errore molto comune presentare al lettore obiettivi diversi in una stessa pagina. Se già un solo obiettivo è difficile da raggiungere, perché pensare che due siano meglio?

No. Se non ne compiono uno di obiettivo, non faranno nemmeno l’altro. L’idea del “magari non questo… ma forse…” non funziona nel web.

Concentrati su un solo obiettivo e evita di disperdere l’attenzione dell’utente verso altre azioni. Quello è il tuo scopo e solo quello l’utente deve realizzare. Null’altro.

3. Emoziona!

Scrivere frasi brevi e dirette non significa tralasciare tutta la componente emotiva. Non sei un robot e nemmeno il tuo lettore lo è. Dall’altra parte dello schermo c’è un essere umano con una necessità e se vuoi continui a leggere, devi emozionarlo.

La forza delle emozioni è l’altra tua arma.

Un lettore che risulta colpito dal tuo testo a livello emotivo, ne è sedotto, è più incline all’acquisto, a contattarti o a compiere qualsiasi azione tu voglia fargli fare.
Sedurre, come del resto accade al di fuori della rete, non è per nulla semplice. Devi conoscere il tuo target e con poche e semplici parole devi colpire nel segno.

Per farlo, tuttavia, devi conoscere anche te stesso, il tuo modo di scrivere.

No, nulla di profondo come il gnōthi seautón del tempio di Apollo di Delphi.
Basta conoscere i tuoi punti forti, da sfruttare, e le tue debolezze (es. troppo bla bla bla), da allontanare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.