Un aggiornamento su Linkedin efficace in 6 mosse

Come creare un aggiornamento per la tua pagina aziendale su Linkedin

Ogni azienda ormai, se vuole avere una salda presenza nel web, non può prescindere dalla presenza anche sul social network in giacca e cravatta, Linkedin.
Gestire una pagina aziendale su questa piattaforma non è tuttavia semplice: i contenuti pubblicati devono essere più che mai interessanti e che suscitino l’interesse dei tuoi follower. Ma non basta. Anche il modo in cui vengono pubblicati incide molto, soprattutto per il primo impatto che hanno sul lettore.

Ecco qui 6 suggerimenti per rendere i tuoi aggiornamenti il più efficaci possibili, che frutteranno un ottimo rapporto impresisoni/click:

1. Piano editoriale

Per la gestione delle pubblicazioni sui Social Media è sempre utile creare un piano editoriale che ti dica giorno per giorno cosa pubblicare. In questo modo avrai sempre sotto controllo la situazione, sia che sia tu stesso in prima persona a gestire le tue pagine, che un delegato. Questo piano editoriale tuttavia deve essere il più flessibile possibile, in modo da poter rispondere alle varie esigenze dei tuoi follower, agli imprevisti dovuti a news capitate all’improvviso che non si possono non pubblicare.

2. Introduzioni brevi e concise

Gli aggiornamenti di Linkedin, come qualsiasi post di qualsiasi social network, possono essere introdotti da poche righe. In queste poche righe devi cogliere l’attenzione del lettore ed è quindi opportuno che l’informazione sia concisa, diretta. Esprimi il tuo punto di vista, coinvolgi il lettore con domande o provocazioni.
Hai a disposizione 661 caratteri. Consiglio comunque di scrivere due o tre righe e non di più, il resto i tuoi lettori lo leggeranno (e devono farlo!) cliccando sul link pubblicato.
Ovviamente tieni bene presente qual è il tuo target di riferimento e agisci di conseguenza.

3. Aggiungi link alle introduzioni

Aggiungendo un link ad una pagina, questa verrà automaticamente allegata all’aggiornamento. E’ opportuno tuttavia che tu includa una call to action nell’introduzione al post, pubblicando l’url all’articolo o pagina di interesse.
Per fare ciò utilizza i vari servizii di URL shortening come Bitly o Google Shortner

4. Anche l’occhio vuole la sua parte!

Allega belle immagini o video, catturerano meglio l’attenzione di un normale link, facebdo bella mostra di sé a piena pagina sulla bacheca di Linkedin.

5. Mantieni vivo il dialogo

Se qualcuno commenta un tuo post, rispondi il prima possibile e mantieni viva la discussione, rilanciando con una nuova domanda, chiedendo pareri ecc. L’attività presente su un post è molto importante, sia per capire il tipo di target che ti segue, sia per attività di customer care.
Ricordati anche di esercitare una buona attività di moderazione dei commenti ed evita di pubblicare commenti poco seri. Anche i commenti ai tuoi post influiscono sull’immagine aziendale. Ciò non significa cancellare eventuali critiche, anzi. Le critiche sono un’ottima occasione per poter dare prova della serietà del tuo brand.

6. Controlla le statistiche d’analisi

statistiche pagina aziendale linkedin
Sarà superfluo dirtelo, ma le statistiche ti diranno molto sui tuoi follower e visitatori (anzianità, settore, funzione ecc…). Questo ti permetterà di aggiustare il tiro nei post futuri.
Vuoi sapere quanti follower hanno i tuoi diretti concorrenti? Linkedin paragonerà il numero dei tuoi follower a quell0 di altre aziende. Non tanto utile per impostare le future pubblicazioni, ma un bell’incentivo a migliorare che fa leva sulla competitività che c’è in noi.

Un commento su “Un aggiornamento su Linkedin efficace in 6 mosse

  1. Pingback: Un aggiornamento su Linkedin efficace in 6 mosse | Il Copyst | come -cancellare

Lascia un commento