Passare al protocollo HTTPS è ora una necessità

Era stato annunciato da tempo ma ora è realtà: Google segnala i siti sicuri (e non sicuri) grazie alla nuova Normativa Chrome

Ciò significa che se il tuo sito web non presenta il protocollo HTTPS, ovvero https://www.miosito.it, il browser Chrome lo segnalerà come Non sicuro, con un’etichetta visualizzabile nella barra degli indirizzi.

Da gennaio 2017 è infatti stata lanciata la versione del browser Chrome 56, grazie a cui le pagine con protocollo HTTP che presentano form relativi a carte di credito, semplici login al sito oppure form di registrazione, verranno contrassegnate come non sicure.

Passare al protocollo https è ora una necessità
Fonte Google

Questo è solo l’inizio di un lungo processo che porterà inevitabilmente a segnalare come non sicuri tutti i siti privi di protocollo HTTPS, indipendentemente dal fatto che siano un eCommerce o meno.

In following releases, we will continue to extend HTTP warnings, for example, by labelling HTTP pages as “not secure” in Incognito mode, where users may have higher expectations of privacy. Eventually, we plan to label all HTTP pages as non-secure, and change the HTTP security indicator to the red triangle that we use for broken HTTPS.

Passare al protocollo HTTPS è ora una necessità
Fonte Google

Cosa significa HTTP e HTTPS?

HTTP è un acronimo che sta per HyperText Transfer Protocol: è un protocollo che gestisce il trasferimento dati da server a server, necessario quindi per il flusso di informazioni nella rete.
HTTPS non è altro che la sigla che indica che il determinato sito web utilizza un HyperText Transfer Protocol associato ad un certificato SSL (Security Socket Layer) o la sua evoluzione TLS (Trasport Layer Security). HTTPS significa quindi HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer.

Perché è importante passare al protocollo HTTPS?

Sicurezza

Il protocollo HTTPS ha un grado di sicurezza maggiore rispetto al protocollo HTTP, grazie al sistema di cifratura bidirezionale delle trasmissioni tra client e server, criptando le informazioni prima che avvenga il trasferimento browser-server, offrendo così all’utente una maggiore tutela dei suoi dati.

Fiducia del cliente

Navigando nel web tramite Google Chrome è possibile controllare la sicurezza di un sito web tramite il lucchetto verde che compare a sinistra della barra dell’URL di un sito.
Questo segnale verde infonde un senso di fiducia nell’utente, che si sente così protetto nella sua navigazione.

Passare al protocollo HTTPS è ora una necessità

HTTPS come fattore di ranking

È stato lo stesso Matt Cutts di Google ad averlo annunciato. Avere un protocollo HTTPS installato influenzerà positivamente il posizionamento del tuo sito web:

Abbiamo iniziato a usare HTTPS come fattore di ranking. Per ora è solo un segnale basso, che influenza meno dell’1% delle ricerche globali, ma più avanti potremmo decidere di rafforzarlo, perché ci piacerebbe incoraggiare tutti i proprietari di siti web a passare da HTTP a HTTPS per aumentare la sicurezza sul web.
Matt Cutts, 2015

Come passare da HTTP ad HTTPS?

Per un corretto passaggio da HTTP ad HTTPS, leggi il mio articolo a riguardo: 7 buone pratiche SEO per il passaggio ad HTTPS.

Lascia un commento